Il linguaggio di programmazione è, secondo la definizione dell’enciclopedia Treccani, un “insieme di parole e di regole, definite in modo formale, per consentire la programmazione di un elaboratore affinché esegua compiti predeterminati”.

La domanda è: qual è il miglior linguaggio ?
La risposta è: non esiste un linguaggio che possa essere il migliore !

Ogni linguaggio di programmazione ha delle proprie caratteristiche specifiche, che lo possono rendere il migliore per certi ambiti e certe circostanze, ma inadatto per altri.

Allora qual è il più usato?
A questa domanda si può dare una risposta!
Il Tiobe Index, è l’indice di popolarità dei linguaggi di programmazione, una classifica che è diventata un punto di riferimento per il mondo degli sviluppatori software.
Gli esperti della Tiobe, società olandese che è specializzata nella misurazione nella valutazione della qualità del software, dichiarano esplicitamente che il loro indice non stabilisce se un linguaggio è “migliore” di un altro e non prende in considerazione parametri come il numero di linee di codice scritte con un certo linguaggio. 
Il Tiobe Idex determina quanto un linguaggio è popolare sulla base delle ricerche online effettuate su siti qualificati.

In quest’articolo passeremo brevemente in rassegna i linguaggi di programmazione più usati per lo sviluppo di software e applicazioni web, riassumendo brevemente le caratteristiche e funzionalità.

linguaggi programmazione

Java

Java è il linguaggio più diffuso, grazie alle caratteristiche che lo rendono uno dei linguaggi più stabili ed affidabili per costruire sistemi complessi.
Il motivo di questo successo: è il linguaggio più usato per sviluppare applicazioni per web, smartphone e tablet perché opera in qualsiasi ambito, indipendentemente dal sistema operativo.

C/C++

C e C++ sono linguaggi di programmazione storici, sviluppati negli anni 70, tra più utilizzati della storia dell’informatica.  Sono ancora oggi i linguaggi alla base di molti sistemi operativi, browser e videogiochi.

C#

C# (pronunciato C Sharp) sviluppato da Microsoft, è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti. Il linguaggio C# è versatile: usato per programmare app e software Enterprise, web app e applicazioni per mobile, è il linguaggio di programmazione per eccellenza del Framework .NET e del nuovo Framework .Net Core e .Net 5

PHP

E’ stato sviluppato per la programmazione di pagine web, con una sintassi semplice, veloce ed affidabile ma negli anni è stato spesso criticato e sottovalutato da parte di molti sviluppatori. E’ molto diffuso perchè molti degli attuali CMS esistenti sono scritti in questo linguaggio.

Python

Linguaggio dell’anno per ben tre volte nel 2007, 2010 e 2018: i programmatori lo considerano infatti facile e divertente.
E’ un linguaggio semplice da imparare, ha un codice facilmente leggibile ed è molto versatile. Usato per sviluppare applicazioni web, ma anche per l’analisi dei dati in nuovi ambiti come machine learning.

Javascript

Nonostante il nome, non ha quasi niente in comune con Java, se non la derivazione da C. JavaScript è usato per creare effetti dinamici su siti e applicazioni web.
Nato per girare su client e codificare lato front-end, JavaScript si sta diffondendo anche per l’uso in back-end, grazie a NodeJS che consente di eseguire codice JavaScript lato server.
E’ attualmente il riferimento per tutte le librerie ed i framework come JQuery, Angular, React, Vue.js